Archivio per la categoria ‘Notizie e politica’

Passano i giorni, le settimane, i mesi, la crisi avanza e i nostri governanti sono immobili. Tutto quello che riescono a fare è sopravvivere con una maggioranza risicata che appare soltanto quando il capo ne ha bisogno per contrarsi.

Il voto di fiducia.
Ma a cosa serve il voto di fiducia in questo modo?
Ad ogni votazione la maggioranza rischia di andar sotto per le assenze, ma quando è necessaria la chiama per sostenere il padrone, tutti accorrono numerosi.
Come può seriamente lavorare a delle misure credibili, per non parlare della ridicola pretesa di fare delle riforme?

Il tutto questo sudiciume che è la solita attuale, io non vedo nessun roseo futuro. La sinistra nn riesce ad organizzarsi per preparare una vera alternativa a Berlusconi.
Cosa ci può offrire la sinistra? Lo stesso clientelarismo che sta attuando la destra berlusconiana oggi.
Ci vorrebbe realmente una proposta nuova e credibile di cambiamento, ma nn esiste la volontà da nessuna parte neppure di provarci.
Berlusconi cadrà prima o poi… Ma dopo?

Annunci

per il bene del PdL, per il bene del paese… fatelo dimettere.

Io non considero più il Pdl un partito di centro destra, il Pdl è un partito che va al di sopra degli schieramenti classici, perchè è diventuto (ma forse lo è sempre stato), un parito per la difesa personale di Silvio berlusconi. Questa è l’unico motivo di vita del pdl.

Il Popolo della Libertà non è il partito dei moderati. Ormai lì ci sono solo gli indifendibili, i cagnolini che seguono ligi i voleri del padrone, i corrotti, i corruttori, i disonesti. Un agglomerato di anti-legalità.

La Lega Nord si era distinta nel passato per le sue idee anti corruzione e nella difesa della legalità… beh ora con la continua difesa ad oltranza di Berlusconi si sta rendendo complice di tutte le nefandezze che questo governo sta attuando.

Questa mattina, leggo che Berlusconi è intervenuto a mattino 5 definendo ‘faziose’ e ‘vergognose’ le manifestazioni delle donne di ieri.

MA COME SI PERMETTE, questo omuncolo di trattare in questo modo milioni di donne che manifestano liberamente?
Questo non si rende conto né della carica che ricopre, né di quanti insulti stia sparando a destra e a manca. Ormai è completamente impazzito, se già non se ne avesse avuto la prova in precedenza.

Io credo ancora che ‘la Legge’ sia uguale per tutti, anche se nella pratica questo è chiaramente non vero. Una persona qualunque sarebbe stata fatta a pezzi da tali accuse… lui no, lui ricco e potente e con una schiera di sostenitori accecati dalle sue false promesse… lui puo’ fare quello che vuole. Lui può essere sopra la legge ed evitare qualunque tipo di processo. Lui è sempre innocente!

Non ripeto il fatto che sono disgustato da tutto ciò. Oggi più che mai.

La destra che io ho in mente è diversa dal Berlusconismo.
Destra non vuol dire difendere a spada tratta un uomo solo.
Destra non vuole dire permettere di essere sopra ogni legge.

Sono sempre più sconfortato da quello che succede in questi giorni.

Qual’è la strategia di Berlusconi per cercare di uscire dai guai giudiziari  in cui so è firmato un’altra volta?

Si delinea una difesa ad oltranza facendo leva su quello che in questi anni ha continuato a sostenere ed ad inculcare nella testa della gente.
1. Esiste una serie di giudici politicizzati che mirano ad destituirlo da capo del governo, inventando vicende giudiziarie inesistenti.
2.La sinistra è sempre il vecchio partito comunista con un altro nome.
3.La sinistra vuole introdurre, se andrà al governo, una patrimoniale.
mi limito a questi 3 punti, anche se l’elenco delle fesserie sarebbe lunghissimo.
Ora, se ci si ragiona su un attimo, anche il più stolto può capire  che tutte queste cose sono baggianate dette da un uomo all’angolo con grossi problemi.
La storia dei giudici politicizzati trita e ritrita ormai non so su chi può far breccia. Ditemi un motivo per il quale questi giudici ce l’hanno così tanto col povero Silvio. Per quale interesse questi pm dovrebbero voler sovvertire le istituzioni democratiche. Solo perché hanno un credo politico diverso da quello del premier? Ma veramente c’è ancora qualcuno che crede a questa favola?
Il PD avrebbe ancora vecchi ideali statalisti e comunisti. Ora, credo che a quasi 20 anni dalla morte del PCI, con le generazioni rinnovate, anche questa panzana possa risparmiarsela.
Poi, infine, c’è la storia della patrimoniale. Se i dirigenti del PD, Bersani in testa, hanno smentito completamente, perchè io devo credere di più alle parole di Berlusconi, solo perché sono comunisti e dicono le bugie? O perché il partito dell’amore dice sempre il vero e vince sul partito dell’odio.

Davvero, rendetevi conto che questa persona sta cercando di infangare le istituzioni per interessi personali. Io da libero cittadino, vorrei che tutto quello che viene fatto e detto al telefono da un mio governante fosse pubblico. Un governante non mi deve tenere nascosto nulla, per lo più se si scoprirle che sperpera il denaro pubblico, che è anche mio, per accompagnare le sue ‘compagne’ di giochi in giro per il paese.
E ho detto solo ‘accompagnare’…

Ragionando a fine serata, avendo sentito un po’ tutti i pareri odierni, penso che si possa affermare candidamente che chi si puo’ dire soddisfatto della fiducia di oggi ottenuta dal governo è solo ed esclusivamente Silvio Berlusconi. Non sto parlando né del PdL, né della maggioranza in generale, parlo della persona Silvio Berlusconi.

Perchè dico ciò? Beh, perchè è ovviamente chiaro che il PdL ne esce ridimensionato nei numeri data la maggioranza risicata che si ritrova; la Lega avrebbe forse preferito una sfiducia per correre immediatamente alle urne; il centro-sinistra ne esce sconfitto sulla sua mozione di sfiducia e Fini e Fli ne escono forse peggio di tutti.

La sfida era maggiormente tra Berlusconi e Fini e questo round è andata senza ombra di dubbio al premier. Non è una vittoria per l’Italia, si prospetta una ingovernabilità quasi sicura visto soprattutto che questa maggioranza di 3 voti, è formata da ministri e sottosegretari parlamentari che il più delle volte non parteciperanno al voto alla camera. Questa è una maggioranza di facciata che in realtà non esiste più. Il governo andrà avanti perchè Berlusconi lo farà anche in minoranza fino a che il parlamento gli concede la fiducia, perchè l’essere premier è ovviamente il suo scudo più grande contro le inchieste giudiziarie che lo affliggono. La sfida, Berlusconi, l’ha messa assolutamente sul personale, dimostrando che lui è il leader maximo e che Fini ha sbagliato tutto nel tentare di fargli lo sgambetto. Il Leader ha vinto su tutto e tutti.

Vedremo come evolveranno le cose nelle prossime settimane. Berlusconi ha vinto una battaglia, non la guerra che è appena iniziata e che si concluderà con le elezioni (presto o tardi).

Oggi i giornali di tutto il mondo riportano le rivelazioni di Wikileaks sulle informazioni confidenziali tra il personale diplomatico USA.

La domanda sorge spontanea: Queste rivelazioni sono utili al benessere comune?

E’ una risposta non facile da dare. Per quel che riguarda l’Italia, sapere che dall’estero vedono il nostro premier come uno dedito ai festini, culo e camicia con Putin… beh non è poi una novità. Più che altro potrebbe aprire gli occhi a molti italiani che sono tutt’ora convinti, dalla nostra stampa interna, che Berlusconi abbia una qualche caratura internazionale. Questo smonta realmente tutto, ora vediamo come i nostri media tradizionali riporteranno la notizia.

Per il resto, guardando agli altri personaggi presi in causa, non vorrei essere nei panni di Obama ora, ad andare a stringere mani a destra e manca, sapendo cosa pensa l’amministrazione americana dei vari Sarkozy, Merkel, Karzai…

Tornando alla domanda iniziale, tutto questo serve? Il fatto che tutto questo venga alla luce, mette veramente a rischio la sicurezza dei cittadini di tutto il mondo.

Onestamente non lo credo.

Come sempre il tempo aggiusterà tutto… tempo 2 mesi e nessuno se ne ricorderà più.

E insomma… anche stasera torno a casa e leggo che il premier continua ad ostentare sicurezza. Dice le stesse cose ritrite da anni, lui ha il 60% dei consenti in Italia, lui è il numero uno, lui vincerà anche senza Fini.

Se veramente dopo tutto quello che è successo negli ultimi mesi, gli italiani avranno il coraggio di rinnovargli il mandato… io me ne vado da questo paese. Faccio il migrante… me ne vado in Nuova Zelanda. Significherebbe realmente non c’è via d’uscita. Significa realment

Io, la capra ignorante l’ho fatta per anni. Poi un giorno ho cominciato ad aprire gli occhi e d’un tratto, come uscito da un bel sogno mi sono accorto degli elementi che abbiamo avuto il coraggio (e ce ne vuole molto) di eleggere come nostri rappresentanti al nostro Parlamento.

Il Parlamento è diventato la via di fuga per i delinquenti.

Questo è il principale motivo per il quale bisognerebbe riscrivere la legge elettorale, per lo meno rinnovare la possibilità di scelta del candidato. E’ inconcepibile che i partiti scelgano direttamente i candidati da far eleggere. Questo è il vero modo per salvare i delinquenti.

In questi giorni, il ministro Carfagna, ha annunciato le sue dimissioni subito dopo la votazione sulla fiducia; dimissioni da ministro, da parlamentare e da iscritta al PdL.

Cazzo! Ma vi rendete conto che pure Mara Carfagna, dicesi MARA CARFAGNA, si sta rendendo conto di che genere di partito sia realmente ad oggi il Popolo della Libertà?

Ora… riassumendo la situazione di questi giorni:

Il presidente Berlusconi si trova coinvolto in una vicenda con protagonista una minorenne marocchina, per la quale la presidenza si muove direttamente per la sua scarcerazione, con telefonate dirette alla procura di Milano. Abuso di potere? Perchè il presidente conosce questa ragazzina? Perchè ne ha cosi’ tanto a cuore le sorti? Cominciano a venire a galla prove di feste e festini nella villa di Arcore… il presidente Berlusconi si trova in cattive acque con l’opinione pubblica, che non può continuare a giustificare tutto quello che fa e che dice. E’ un personaggio pubblico, il Presidente del Consiglio è un Istituzione della Repubblica, è avvilente vedere questo ruolo addosso ad un elemento simile.

Il presidente del consiglio esce con la frase ‘meglio amare le donne che essere gay’. Omofobo.

Futuro e Libertà sfiducerà il governo il 15 dicembre, ed anche se Berlusconi e la sua campagna acquisti riuscissero a salvare il governo, questo non avrebbe più vita facile, dovrebbe vivacchiare e questo non serve a nessuno.

Mara Carfagna annuncia oggi le sue dimissioni dal governo, dal pdl e da parlamentare. Un altro colpo al governo Berlusconi.

Il 14 dicembre la Corte Costituzionale dovrebbe decidere sulla costituzionalità del lodo Alfano (prevista bocciatura).

A fine novembre si voterà la sfiducia al ministro Bondi. In questo caso il caro ex sindaco di rifondazione comunista allungherà la sua carriera di ministro di 15 giorni, visto che i finiani hanno già annunciato che non voteranno la sfiducia.

In un paese normale, occidentale, moderno e democratico, uno solo di questi fatti avrebbe fatto si che il primo ministro desse le dimissioni. Ma siamo in Italia, dove un uomo solo è al comando.

Siamo veramente un paese democratico?
Se così è lo scopriremo molto presto.