Il Digitale Terrestre questo sconosciuto…

Pubblicato: 22 gennaio 2005 in Senza categoria

Ma a noi comuni mortali, il Digitale Terrestre (DTT) servirà a qualcosa?

Oggi partono ufficialmente i servizi a pagamento sul calcio di Mediaset e Telecom Italia, qualcuno dice che sia una rivoluzione, io la trovo un’affermazione al quanto eccessiva.

Partiamo da un fatto.
La precedente legge sull’emittenza televisiva impediva ad un solo soggetto, oltre a quello che sanno tutti, di possedere non piu’ di 3 emittenti nazionali, anche di possedere partecipazioni in pay-tv.

Un po’ di storia.
All’inizio degli anni 90 l’allora neonata Tele+2 nata sulle frequenze di TeleCapodistria muoveva i primi passi all’ombra di Mediaset (allora ancora soltanto Fininvest). Fino al 1990 le emittenti del biscione non avevano la concessione a trasmettere in diretta su tutto il territorio nazionale e quindi gli eventi sportivi (per la quale la diretta era fondamentale) venivano dirottati su TeleCapodistri che aveva invece la possibilità di trasmettere LIVE grazie al fatto di essere considerata emittente straniera (come lo era anche TMC). TeleCapodistria accoglieva tutti i giornalisti sportivi Fininvest e divenne una televisione solamente sportiva (la prima in italia).
Nel 1990 venne varata la legge Mammì, che assegnava le concessioni alle emittenti nazionali e davano quindi la possibilità anche a Canale5 Italia1 e Rete4 di trasmettere in diretta. La presenza di TeleCapodistri diventò allora ingombrante, i vertici Fininvest decisero allora la sua trasformazione in Tele+2 al quale si affianco’ Tele+1 e partì quindi il progetto pay-tv di Fininvest. Tele+1 comincio’ a vendere i decoder nell’estate del 1991 e Tele+2 divento’ in parte criptata nel 1992. Ricordo ancora le polemiche ai tempi per "l’oscuramento" di alcuni eventi sportivi come il motomondiale o Wimbledon. Ma per sfondare, la pay-tv aveva bisogno di ben altro. il calcio era la risposta. Nell’autunno del 1993 comincio’ l’era del campionato di calcio in diretta tv, nasceva il ‘posticipo’ della domenica sera. Da allora il calcio fu ricoperto d’oro.
Negli anni arrivo’ anche la legge Maccanico, Telepiu’ cambio’ proprietà proprietà definitivamente, si trasformo’ pian piano in satellitare, poi arrivo’ Stream, e l’arrivo di SKY è storia recente. Nel frattempo Berlusconi diventava presidente del Consiglio ed arrivava l’attuale legge sulla tv chiamata come il suo relatore: Gasparri.

Tutto questo per dire cosa? Che mi pare che il DTT, nato con il pretesto di allargare il numero di emittenti ricevibili (vero), e di interazione con i cittadini (VERO, ma da verificarne a regime l’effettiva utilità), sia uno dei piu’ grossi business per i soggetti esistenti, soprattutto Mediaset e Telecom Italia (la Rai per ora sta a guardare). Anche a Mediaset, nonostante il duopolio con la Rai, il mercato televisivo stava ormai stretto e allora cosa di meglio di una legge che permettesse di allargare i confini?
Non vedo come ci possa essere l’effettiva possibilità che nuovi soggetti entrino anche in questo modo nel mercato televisivo. Sicuramente siamo solo all’inizio del DTT, ma i presupposti che il nuovo sistema sia una mossa per avvantaggiare Mediaset ci sono eccome.

E che dire poi della scadenza del Dicembre 2006? Entro quella data, tutte le emittenti televisive si saranno dovute convertire al DTT. Credete veramente che non ci sarà una proroga? Qualunque governo ci sarà allora, destra o sinistra, la proroga ci sarà!

Allora che fare? Comprarlo o no questo decoder? Aspettare o usufruire degli incentivi statali?

Morale della favola: Se in televisione guardate solo calcio ed avete soltanto una ragione di vita (la vostra squadra del cuore) compratevi un decoder digitale terrestre, e una scheda prepagata Mediaset Premium o La7-Cartapiù; è quello che vi fa spendere di meno per vedere il campionato. Ma se in televisione guardate anche qualcosa d’altro, beh, o non vi comprate nulla o fatevi l’abbonamento a Sky dove trovate molto, molto di piu’.

E’ chiaro che la concorrenza farà bene anche a Sky e speriamo faccia bene anche alle tasche degli abbonati.

Antonio Donato

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...